Pages

Friday, 18 September 2015

August Most Played, o su nuove e affascinanti categorie.

Hola puellae care,
giuro che non vi dico più che l'estate qua in Sardegna dura fino ad Ottobre. Lo giuro solennemente sulla mia fornitura decennale di tè nero all'arancia e cannella, che è il mio bene più prezioso dopo la mia Grammatica Italiana di Luca Serianni (eh oh, la grammatica non passa mai di moda!).
Dopo aver proferito queste parole, il tempo è completamente cambiato. Pioggia, a tratti anche grandine, nuvole grigie più incavolate dei fans di Grey's Anatomy per lo spoiler su Derek Shepherd.
La prossima volta mi improvviso Chef Cracco, dannazione. Chissà, magari per logica inversa, ogni schifezza che preparo con le mie inabili manine diventa una prelibatezza da tredicimila stelle Michelin.
Come quella volta che preparai un omelette... ma si distrusse tutta e divenne nulla di più di uovo strapazzato. Pure mezzo crudo. Ehm.


Insomma, Agosto è finito ed eccomi a riflettere su grandi temi morali, quali i Most Played di Agosto. La brigata capitanata dalla mitica Chiara Dorata giunge al suo ottavo appuntamento con i nostri pezzi da novanta del mese.
Ho deciso di dividere in più categorie questo Most Played, e farò così per tutti gli appuntamenti. Sono proprio una bimbetta logorroica, lo so.


Make up:

Un domani, figli miei, imparerò a fare le foto dritte. Ve lo giuro.
Less is more, but sparkles win. La mia spicciola filosofia estiva. Mi sono truccata pochissimo, ma non ho mai rinunciato agli sbrilluccicchii per far risaltare la mia deludentissima e per nulla giallognola abbronzatura.
Al primo posto piazziamo il bell'illuminante Kiko uscito con la limited Generation Next, che la vostra eroina si è accaparrata in super saldo. Ve ne avevo già parlato qua. Credo che lo troviate ancora in qualche cestello. Se amate un po' di luce in viso senza effetto barra di plutonio radioattiva dei Simpson fa al caso vostro.
Sulla scia del cosino Kiko, giungono prepotentemente al secondo e terzo posto Pegasus e Madreperla di Nabla. Ho rivalutato Madreperla finalmente. Riesco a sfruttarlo a pieno e ne sono davvero contenta. Pegasus gli fa il culo e controculo però. Quale mente meravigliosa ha potuto concepire un duochrome così delicato e luminoso allo stesso tempo? Non so, però in me fa l'effetto che fa la sceneggiatura di Girls: mi mangio le mani per non averlo inventato io. Dannata Lena Dunham. Dannato MrDaniel.
Sul versante musetto abbiamo Rosso Ciliegia di Wycon. Vi ho già ammorbato nel precedente post, ma potrei continuare a sperticarmi in lodi se volete. No? Ok. Compratelo e amatelo come faccio io, facciamo prima.
Ultimamente mi sono resa conto di preferirgli sempre di più Alter Ego dei Diva Crime di Nabla. Si applica con più semplicità e non necessita di una matita o di particolari cure, che il primo mi richiede. Non che Rosso Ciliegia sia nammerda, la verità è che sono io un'incapace di primo ordine.

Mitica Rachida!


Skincare:


Complici i succosi buoni regalo di Profumo di Bio (aka Profumo di Dio, tanto è grande la luce divina che emana quel posto fantastico) che ho ricevuto per la laurea, ho fatto incetta di moltissimi prodotti ecobio che ardevo dalla voglia di provare.
Le mie scoperte migliori sono frutto del regalo di Federica, la proprietaria del suddetto paradiso.
Lei non sa quale bisogno primario ha creato in me. Mi ha fatto dono di due prodotti del Calderone di Gaia, marchio nostrano artigianale che mezzo mondo aveva già provato tranne me. Niente di nuovo sotto il sole.
L'Olio della Dea agli Agrumi è la cosa più bella mai stata inventata. L'ho utilizzato per ogni cosa, dalla protezione per i capelli durante le mie incursioni in spiaggia al drammatico post ceretta. L'ho persino utilizzato come struccante d'emergenza una sera. Adoro, adoro. Appena finirò questa bottiglietta, credo che proverò la referenza alla Caramella Mou. Il secondo prodotto è l'Olio Solido Detergente Viso alla Vaniglia e Monoi (non presente nella foto perché sono una testa di rapa e l'ho dimenticato a casa del mio ragazzo). Partiamo dal presupposto che ho un serio problema di dipendenza dal monoi. Generalmente detesto le profumazioni troppo vanigliose e zuccherine, ma ciò che mi ha fatto capitolare è la predominanza della nota fiorita del monoi. Il prodotto è stravanatissimo: si tratta di un panetto da passare sul viso bagnato. L'atto genera una sorta di latte molto idratante e nutriente. Il prodotto rivelazione dell'anno, per me.
Ve ne devo parlare assolutamente.
Segue lo scrub Bjobj all'Avena. Si tratta della versione per il corpo del famoso scrub sulla bocca di tutte. Mi serviva qualcosa che gratuggiasse per bene la mia pelle da cinghialetto e mi sono lanciata su questo. Ok, sul corpo è troppo delicato e non funziona (inizio a pensare di aver bisogno della smerigliatrice), ma sul viso... ragazze mie, è il paradiso. Delicatissimo, con quella scia di mandorla mista all'avena che mette a tacere tutti i sensi. Non so come sia quello per il viso, ma per me questo scrub è un portento.



Film&Telefilm: 

Non sono una cinefila. Cinofila sì, cinefila no. Sono davvero ignorantissima in materia, non distinguo un film dei Dardenne da uno di Goddard e non saprei minimamente elencarvi l'ordine corretto dei film di Star Wars, ma per fortuna sono circondata da persone che hanno a cuore la mia preparazione in campo e selezionano per me i film che potrebbero piacermi. Ho visto su consiglio di Alessio, un mio carissimo amico, Strade Perdute di David Lynch. Sono un'estimatrice di Lynch, mi piace tantissimo il suo approccio e finisco per adorare tutti i suoi film (tranne Inland Empire. Quello NO. E' una cagata epica, ok?).
La trama banalissima è questa: un sassofonista (Bill Pullman, quello di Balle Spaziali per intenderci) sospetta che la moglie bonazza (Patricia Arquette, signore mie. Che ve lo dico a fare?) lo tradisca e intraprende un viaggio interiore nelle sue allucinazioni. Il finale è sorprendente. Io, dato che sono una capra, non l'ho colto subito, ci ha pensato Alessio a spiegarmelo.
La colonna sonora è da brivido, si inizia con Bowie e si va avanti con i Rammstein e con una bella cover di "Song to the Siren" di Tim Buckley (che non ho riconosciuto minimamente. Pessimo orecchio il mio!).
Sul versante telefilm mi sono data alla pazza gioia, ma tra quelli che mi hanno colpito di più cito Mr Robot e l'immancabile conferma di Orange is The New Black.
Sul secondo non aggiungo nulla di nuovo: la serie è uno spasso, è geniale. Stella è un dito in culo, non vedo l'ora che sparisca, Piper la odio da sempre e Aleida Diaz pure.
Vorrei parlarvi, invece, di Mr Robot, ma ho il brutto vizio di spoilerare involontariamente. Spoilero così tanto che il mio ragazzo una volta mi punì cancellandomi da Facebook per questo. LOL.
Se siete fan di hacker, persone dissociate e Christian Slater fa al caso vostro. Se siete fan di Christian Slater siete delle brutte persone, però.





Libri: 

Ah, che bello, la mia sezione preferita!
In Agosto sono stata occupata con la lettura di un libro di un autore di cui ho spesso sentito parlare in termini molto contrastanti. Emmanuel Carrère. "La vita come un romanzo russo" è una sorta di racconto autobiografico alla ricerca delle sue origini.
Questo Emmanuel Carrère è un pezzo di cacca di cane pestato sul marciapiede. Edulcoriamo la cosa.
Il libro tutto sommato mi è piaciuto, scorre bene e, indubbiamente, è un grandissimo scrittore. Probabilmente non vorrei andarci a cena, né vorrei chiamarlo al telefono per farci quattro chiacchiere, come suggeriva il mitico Holden Caulfield.
Uno dei passaggi che più mi è rimasto impresso è il racconto erotico, dove invita la compagna a masturbarsi leggendo il suo testo. Storia che fece pubblicare realmente su Le Monde. La donna si incavolò bestialmente accusandolo di averle sottratto il bene più importante: la sua privacy. Avevate sentito parlare di questa storia? Ecco, vi invito a leggere l'odioso Carrère e a detestarlo profondamente per la sua presunzione e mancanza di tatto insieme a me. Puah puah!

L'autrice del post sfoga in modo maturo il suo personale rancore nei confronti di Carrère.
LOL.

Il secondo libro è stato "La Strada" di Cormac McCarthy.
Ah, premessa: leggo un sacco. Due, tre libri al mese. L'insonnia è un grandissimo strumento al servizio dei libri, altroché.
"La Strada" mi ha completamente sconvolto. L'intreccio è scarno, ridotto all'essenziale. I due protagonisti, un padre e un figlio, di cui non conosciamo il nome, si aggirano lungo questa strada in un'America sconvolta da un non precisato cataclisma che ha fatto regredire la società al punto di non ritorno. Tra cannibali, personaggi cenciosi e rovine, il rapporto tra i due si evolve e diventa qualcosa che vale da solo tutto il libro.
Mammabellasantissima, il cuore a mille questo libro. Cavolo, leggetelo puellae. Non sapete cosa vi perdete!

L'immagine è tratta dal film omonimo. E' proprio bello, guardatevelo!


E questi erano i miei Most Played di Agosto. Attendo con impazienza di leggere i vostri, miei adorati!
Vi auguro una felice omelette <3

25 comments:

  1. anche da me afa a morire -.- Lynch mi piace ma va capito..diciamo che non sempre lo comprendo a pieno ecco xD inland empire ancora non ho trovato il coraggio di vederelo dopo le review di alcuni miei amici ahahah xD

    mallory

    ReplyDelete
    Replies
    1. Inland Empire è un po' assurdo XD io ho sempre bisogno di vederli almeno 2/3 volte i film di Lynch perché non li capisco subito subito! Sono proprio una scemina >_< Ma quello è davvero assurdo e intricato! Guarda Strade Perdute però, è super interessante! Poi alla fine ti chiederai "MACCHECCAVOLO E' SUCCESSO?". No worries quando accadrà: Wikipedia ha una spiegazione dettagliatissima che ti farà esclamare "aaahhh ecco!" :D

      Delete
  2. Maledetto caldo africano del sud Sardegna, quando arriva Dicembre? Hai ragione riguardo il definire paradiso il negozio di Federica, il mio olio solido scrub veniva proprio da là! Ora è finito e da buona monoi addicted sniffo come un'ossessa l'olio della TEA, e si, arriva sempre dal suo negozio! Chiudo il mio sproloquio consigliandoti come lettura anti-insonnia Luce Perfetta di Fois, spero soltanto che l'idea non ti sembri così malvagia da lanciarmi il malloppo di Carrère sulla testa! A presto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Aaahhh il paradiso! <3 Fantastica Federica, non è tipo la ragazza più dolce del pianeta? Sono fierissima del fatto che una nostra coetanea sia riuscita ad avviare un negozio in un momento così difficile, è una cosa non da pochi! Oltretutto è riuscita a fidelizzare tantissime persone proprio grazie alla sua preparazione e simpatia! LOVE HER!
      Uh i consigli libreschi sono sempre ben accetti, Marta! E oltretutto adoro Marcello, mi vergogno un po' nel confessartelo, ma questo titolo non lo conoscevo. E' uscito da poco? Non faccia tappa in libreria dal 90 a.C!

      Delete
    2. E' tenerissima, coetanea e ben preparata per cui ogni scusa è buona per andare a trovarla! Il libro è uscito più o meno all'inizio dell'estate ma non so dirti quando con esattezza. Io l'ho scovato per caso in libreria ad Agosto, è il terzo della famosa trilogia dei Chironi. Nella quarta de "Nel tempo di mezzo" ho l'autografo di Marcello, lo custodisco gelosamente come fosse una reliquia!

      Delete
  3. Madreperla e Pegasus sono anche i miei ammmori (con 3 m per sottolineare il concetto XD)! *-* Io sono pessima, da quando ha aperto non sono ancora andata a fare un giro da Profumo di Bio, anche se è meglio se per ora evito, non devo spendere :'( Però quella dei buoni regalo è davvero un ottima notizia, credo che indirizzerò lì molte persone per la mia laurea :P Oh ma sai che "La strada" mi incuriosisce tantissimo? Penso che lo leggerò, tanto è probabile che mia sorella lo abbia già in ebook :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Nuooo Silvi! Quando vai in Cittadella prendi il 29 e dirigiti da Profumo di Bio, anche solo per dare un'occhiatina al posto! Così conosci anche Remy, il barboncino di Federica. E' un amore <3
      Il buono è un'ideona geniale, non sapevo li facesse, ma quando l'ho ricevuto mi si sono illuminati gli occhi!
      Male che vada se non avessi tempo per leggere (maledetto studio!) puoi sempre guardare il film, Silvi! E' fatto molto bene e rispetta alla perfezione l'atmosfera cupa del libro! Imperdibile! :D

      Delete
  4. Vabbè, non abbiamo mezzo prodotto in comune, ma ci tenevo a farti sapere che a me piace tantissimo invece il tè nero vaniglia e caramello :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ahahahahah Lisbeth <3 Sono contentissima che anche tu sia una teinomane! Quello alla vaniglia e caramello non l'ho mai assaggiato! Anzi, in realtà non l'ho mai cercato, devo essere sincera! So che esiste quello della Lipton molto buono, confermi? Sono sempre stata un po' snobbina nei confronti della Lipton, sai? In realtà ho scoperto che alcune linee sono davvero ottime, come quella alla mela e cannella (Warming Apple mi pare che si chiami) e quella ai pasticcini *-*

      Delete
    2. Esatto, il Pyramid della Lipton!
      Però vorrei precisare che non sono affatto una teinomane, mi piace solo questo...
      In realtà sono devota ancella del Dio Caffè e la mia casa è il suo tempio ;)

      Delete
  5. Ahahah! Mi fai sempre divertire Sara, che bel dono che hai :D
    Comunque mi dici come fai a bere il tè nero? E' una variante che proprio non mi piace eppure fa tanto bene, dannazione >.<

    ReplyDelete
    Replies
    1. Foffina ti ringrazio di cuore <3 Shhh, non dire al cardiologo che bevo tè nero, altrimenti mi rimprovera! XD in teoria sono tenuta a berne meno, e ci sto riuscendo. L'ho quasi ridotto del tutto a favore del bianco e del verde, ma questo all'arancia e cannella è il mio vizietto che mi concedo la domenica! :D
      Col tempo mi sono abituata al tè verde e bevo solo quello in pratica. Il tè bianco è una scoperta relativamente recente, è stato merito di una bustina di Pai Mu Tan contenuta in un set della Compagnia delle Spezie che mi hanno regalato per il compleanno delle mie amiche. WOW! Da allora ne vado matta!

      Delete
  6. Sto aspettando le nuove puntate della terza serie di Orange is the new Black...sono arrivata all'episodio 14....e voglio vedere le altreeeeeee!!!!
    Bellissimo sia Beverly sia la tinta di Wjcon,molto nelle mie corde ^__^

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il rossetto liquido te lo consiglio di cuore! E' davvero stupendo, un rosso freddo di un'eleganza incredibile!
      Aaaahhhh dai dai quando finisci tutto fammi sapere cosa ne pensi! *.* e devi dirmi anche chi è il tuo personaggio preferito!

      Delete
  7. Anche io ho usato il mio Olio della Dea a lungo in agosto. E anche in questi giorni di settembre in cui forse inizia a rinfrescare.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Dama! Hai anche tu quello agli agrumi? *-* Che buono! Io penso che per quest'inverno proverò la nuvola di karitè, magari alla mandorla!

      Delete
  8. Ho adorato anch'io Mr.Robot,ed Orange is the new black è bellissima!!!!Il mio personaggio preferito è Nicky,con quell'aria da smargiassa XD XD XD

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mitica Nicky!! *-* E' la mia preferita in assoluto dopo Pennsatucky, che mi fa sempre un sacco ridere, specialmente in quest'ultima stagione con il suo sodalizio con Big Boo! Fantastiche davvero, le scene migliori erano le loro!

      Delete

  9. Thank You for such amazing information. This is one of the best sites which provide all the details of related topics.
    Examhelpline.in

    ReplyDelete
  10. Thanks for sharing such great information. This is one of the best sites which provide all the details of relevance to topics.
    careinfo.in

    ReplyDelete
  11. Thank you for giving us such kind of information. This is one of the best sites having all the informatics details.
    carebaba.com

    ReplyDelete
  12. Thanks for such kind of best details. Really this is very amazing information.
    Examhelpline.in

    ReplyDelete
  13. WHY DO WE CHEAT IN RELATIONSHIP?
    http://careinfo.in/2017/05/why-do-we-cheat-in-relationship/

    ReplyDelete